Sardara

Sardara

Il Museo Archeologico "Villa Abbas" è ospitato, dal 1997 (anno della sua apertura), in un edificio degli inizi del XX secolo, precedentemente sede del Municipio e delle Scuole, che è stato restaurato negli anni Novanta. Esso deve il suo nome alla denominazione conferita, in età bizantina e alto-medievale, all'insediamento termale fiorito in epoca romana ("villa abbas" infatti, in sardo, significa "villaggio delle acque").
L'esposizione museale, il cui arco cronologico di riferimento è compreso tra la preistoria ed il tardo Medioevo, si articola in due piani ed è comprensiva dei reperti archeologici rinvenuti nelle principali campagne di scavo che hanno interessato la fascia di comuni, da Sardara a Monastir, posta lungo la S.S. 131 (una delle arterie stradali più importanti dell'Isola), verso Cagliari.
Biglietti
Checkout
Pagamento
Conferma